Questo sito utilizza cookie tecnici per il tracciamento anonimo degli accessi. Utilizzando i servizi di questo sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni
Torna alla ricerca

Fonte: Granai della Memoria / UniSG
Categorie
intervista
Archivio:
Il tartufo Bianco
Autori:
Gianpaolo Fassino, Luca Percivalle, Michele Filippo Fontefrancesco, Piercarlo Grimaldi, Davide Poprorato, Remo Schellino
Bartolomeo

Bartolomeo Vaudano

Bartolomeo (Lino) Vaudano, classe  1945, è ristoratore a Cisterna d'Asti. Già i suoi genitori, fin dagli anni Trenta del Novecento, gestivano un'osteria-ristorante a Cisterna. La sua testimonianza è quindi preziosa per conoscere come sia cambiato via via nel corso dei decenni l'impiego del tartufo nella gastronomia. Ad esempio Vaudano ricorda come fosse prassi abituale, negli anni della sua giovinezza, utilizzare il tartufo in abbinamento a piatti già di per sé ricchi e saporiti quali la lepre al civet o gli agnolotti, cosa invece ora caduta in disuso. Attualmente presso il suo ristorante ("Garibaldi" di Cisterna d'Asti) il tartufo viene abbinato alle tagliatelle o all'uovo.  

Cisterna d'Asti (AT), IT Regionpiemonte
Geolocalizzazione: