Questo sito utilizza cookie tecnici per il tracciamento anonimo degli accessi. Utilizzando i servizi di questo sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni
Hai cercato: "legati"

Risultati 141 - 160 di 171
Thumb
S. Alfonso Maria de Liguori
SANT'AGATA DE' GOTI (BN), Italia
Fonte: Musei Etnografici Italiani

La sezione "Luoghi Alfonsiani" ubicata presso il Museo Diocesano di Sant'Agata de' Goti conserva documenti ed oggetti legati alla vita di S. Alfonso Maria de' Liguori, vescovo della città dal 1762 al 1775. Nelle numerose bacheche sono conservate le più importanti opere realizzate dal Santo quali ...

Regioncampania
Thumb
Sacra rappresentazione del laudario
ASTI (AT), Italia
Fonte: Atlante delle Feste Popolari del Piemonte

La sera del 4 luglio 1992, in piazza Cattedrale, si è tenuta una sacra rappresentazione del Laudario. “Ideata da Paolo Todisco rielaborando laudi medioevali dei secoli XII e XIII legate ai laudari umbro-toscani di Cortona e Orvieto, presentava alternativamente temi universali legati alla fede, la...

Regionpiemonte
sante-paglialunga
Sante Paglialunga
Sellano (PG), IT
Fonte: Granai della Memoria

Sante Paglialunga comincia ad appassionarsi del tartufo nella piccola località di San Martino di Sellano. “Mio nonno andava a tartufi, mio padre no”, tutto ciò suscita in lui una curiosità che si è immediatamente mescolata alla bellezza del tartufo e delle giornate dove il sole è in perfetta sint...

Regionumbria
Thumb
Saperi relativi alle abitudini alimentari e alla vita di pastori e contadini intorno al lago di Bolsena
Marta (VT), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

La vita e il lavoro dei pastori intorno al lago di Bolsena e la loro alimentazione erano legati in passato a numerosi oggetti di lavoro e di vita quotidiana. Tra questi oggetti abbiamo: le "scodelle" per mangiare, "il pignatto" per cuocere "l'acquacotta", gli oggetti di lavoro del pastore, sgabe...

Regionlazio
saperi-sulla-cultura-del-tartufo-in-piemonte-l-uso-del-tartufo-in-cucina
Saperi sulla cultura del tartufo in Piemonte: l'uso del tartufo in cucina
Cisterna d'Asti (AT), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

L’“Associazione Nazionale Città del Tartufo” (ANCT), costituitasi nel 1990, ha tra le sue finalità la salvaguardia e la valorizzazione dei saperi e delle tecniche relative al tartufo, al territorio e all’ambiente interessati dalla sua presenza, così come la loro promozione e diffusione in quanto ...

Regionpiemonte
saperi-sulla-produzione-del-cacioricotta-di-capra
Saperi sulla produzione del cacioricotta di capra
Biccari (FG), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

Il cacioricotta di capra è uno degli alimenti più pregiati e significativi della produzione garganica e della Capitanata. La produzione è rimasta inalterata nel tempo e rappresenta una peculiarità della zona garganica e delle autoctone capre garganiche. La caratteristica forma di questo formaggio...

Regionpuglia
scopa-17715
scopa
POZZUOLO DEL FRIULI (UD), Italia
Fonte: Patrimonio Culturale - BDM

La scopa è formata da tre fasci di saggina legati da fil di ferro e riuniti tra loro, lungo il manico, da due fasci di fil di ferro.

Regionfriuliveneziagiulia
scopa-17716
scopa
POZZUOLO DEL FRIULI (UD), Italia
Fonte: Patrimonio Culturale - BDM

La scopa è formata da tre fasci di saggina legati da fil di ferro e riuniti tra loro, lungo il manico, da due fasci di fil di ferro.

Regionfriuliveneziagiulia
scopa-17253
scopa
SEQUALS (PN), Italia
Fonte: Patrimonio Culturale - BDM

fascio di ramoscelli dallo stelo piuttosto lungo legati tra loro

Regionfriuliveneziagiulia
scopino
scopino
SEQUALS (PN), Italia
Fonte: Patrimonio Culturale - BDM

Attrezzo costituito da un corto mazzetto di steli legati tra loro al centro.

Regionfriuliveneziagiulia
scopino-18864
scopino
TRIESTE (TS), Italia
Fonte: Patrimonio Culturale - BDM

L'oggetto è costituito da piccoli fasci di paglia legati tra loro separatamente e poi uniti a mazzo in modo da formare il manico, a sua volta strettamente legato da un intreccio di fili di paglia.

Regionfriuliveneziagiulia
Thumb
Senise Peperoni e identità locale
SENISE (Potenza ), Italia
Fonte: Regione Basilicata

Areale e zona di produzione avviene nel Comune di Senise, cui deve il nome, e in altri 12 comuni limitrofi che si affacciano per gran parte sulla Valle del Sinni e sull'Agri. La produzione è concentrata soprattutto nell'area del Senisese che si allunga fino ai paesi vicini, Chiaromonte, Francavi...

Regionbasilicata
autore-michele-gandin-setacciatura-del-grano-1957
Setacciatura del grano. 1957
Pescocostanzo (AQ), Italia
Fonte: ICPI

Contadina al lavoro durante la setacciatura del grano. Una volta mietuto, il grano in cumuli era lasciato asciugare alcuni giorni, veniva poi legato in covoni e trasportato nell’aia; si stendevano i covoni sciolti e si procedeva all’operazione di trebbiatura delle spighe, allo scopo di dividere...

Regionabruzzo
autore-michele-gandin-setacciatura-del-grano-1957-9242
Setacciatura del grano. 1957
Pescocostanzo (AQ), Italia
Fonte: ICPI

Contadine al lavoro durante la setacciatura del grano. Una volta mietuto, il grano in cumuli era lasciato asciugare alcuni giorni, veniva poi legato in covoni e trasportato nell’aia; si stendevano i covoni sciolti e si procedeva all’operazione di trebbiatura delle spighe, allo scopo di dividere...

Regionabruzzo
autore-michele-gandin-setacciatura-del-grano-1957-9243
Setacciatura del grano. 1957
Pescocostanzo (AQ), Italia
Fonte: ICPI

Contadine al lavoro durante la setacciatura del grano. Una volta mietuto, il grano in cumuli era lasciato asciugare alcuni giorni, veniva poi legato in covoni e trasportato nell’aia; si stendevano i covoni sciolti e si procedeva all’operazione di trebbiatura delle spighe, allo scopo di dividere...

Regionabruzzo
autore-michele-gandin-setacciatura-del-grano-1957-9244
Setacciatura del grano. 1957
Pescocostanzo (AQ), Italia
Fonte: ICPI

Contadine al lavoro durante la setacciatura del grano. Una volta mietuto, il grano in cumuli era lasciato asciugare alcuni giorni, veniva poi legato in covoni e trasportato nell’aia; si stendevano i covoni sciolti e si procedeva all’operazione di trebbiatura delle spighe, allo scopo di dividere...

Regionabruzzo
autore-michele-gandin-setacciatura-del-grano-1957-9245
Setacciatura del grano. 1957
Pescocostanzo (AQ), Italia
Fonte: ICPI

Contadine al lavoro durante la setacciatura del grano. Una volta mietuto, il grano in cumuli era lasciato asciugare alcuni giorni, veniva poi legato in covoni e trasportato nell’aia; si stendevano i covoni sciolti e si procedeva all’operazione di trebbiatura delle spighe, allo scopo di dividere...

Regionabruzzo
autore-michele-gandin-setacciatura-del-grano-1957-9246
Setacciatura del grano. 1957
Pescocostanzo (AQ), Italia
Fonte: ICPI

Contadine al lavoro durante la setacciatura del grano. Una volta mietuto, il grano in cumuli era lasciato asciugare alcuni giorni, veniva poi legato in covoni e trasportato nell’aia; si stendevano i covoni sciolti e si procedeva all’operazione di trebbiatura delle spighe, allo scopo di dividere...

Regionabruzzo
autore-michele-gandin-setacciatura-del-grano-1957-9247
Setacciatura del grano. 1957
Pescocostanzo (AQ), Italia
Fonte: ICPI

Contadine al lavoro durante la setacciatura del grano. Una volta mietuto, il grano in cumuli era lasciato asciugare alcuni giorni, veniva poi legato in covoni e trasportato nell’aia; si stendevano i covoni sciolti e si procedeva all’operazione di trebbiatura delle spighe, allo scopo di dividere...

Regionabruzzo
autore-michele-gandin-setacciatura-del-grano-1957-9248
Setacciatura del grano. 1957
Pescocostanzo (AQ), Italia
Fonte: ICPI

Contadine al lavoro durante la setacciatura del grano. Una volta mietuto, il grano in cumuli era lasciato asciugare alcuni giorni, veniva poi legato in covoni e trasportato nell’aia; si stendevano i covoni sciolti e si procedeva all’operazione di trebbiatura delle spighe, allo scopo di dividere...

Regionabruzzo