Questo sito utilizza cookie tecnici per il tracciamento anonimo degli accessi. Utilizzando i servizi di questo sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni
Hai cercato: "ICCD - Progetto PACI"

Risultati 81 - 100 di 428
fienagione-con-il-bastarel
Fienagione con il bastarel
Lavenone (BS), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

Un anziano contadino sistema un bastarel sulla testa, appoggiandolo sulla fronte e coprendo interamente la nuca fino alle spalle. Quindi inizia a sollevare un grande cumulo di fieno raccolto all'interno di un telo bianco. Sfruttando la pendenza del terreno sospinge il cumulo facendolo rotolare su...

Regionlombardia
fienagione-in-montagna
Fienagione in montagna
Limana (BL), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

Alcuni uomini, donne e una ragazzina si trovano sul ripido versante della montagna per falciare l’erba usando falci fienaie. Una donna estrae da una sacca a bandoliera un coltello con cui affila la lama della sua falce. I contadini con falcetti a manico corto tagliano l'erba che spunta da alcune ...

Regionveneto
fiera-del-bestiame
Fiera del bestiame
Morciano di Romagna (RN), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

A Morciano durante la Fiera del bestiame numeroso è il pubblico che affolla lo spazio espositivo, nel quale sono esposti tori maremmani; vi sono poi capre e pecore trasportate in braccio da alcuni uomini e i recinti dei bovini, dei suini e degli equini.Viene i stipulato un contratto all'uso paesa...

Regionemiliaromagna
fiera-del-bestiame-20734
Fiera del bestiame
Montegiorgio (FM), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

La folla riempie una via costeggiata da bancarelle che espongono merci. In un grande slargo, una moltitudine di persone si muove intorno agli animali. Una donna dà del fieno a un bovino, mentre altri uomini osservano l'animale. I bovini sono disposti in fila, circondati dagli allevatori e dagli a...

Regionmarche
fiera-del-bestiame-mostra-concorso-del-bue-da-lavoro
Fiera del bestiame: mostra-concorso del bue da lavoro
Morciano di Romagna (RN), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

In un contesto fieristico vi sono alcuni buoi allineati in un prato, a seconda della categoria di appartenenza; ciascuno reca sulle corna un numero che lo contraddistingue. Una giuria controlla l'altezza del collo dove viene posizionato il giogo. Infine, si assiste alla consegna dei premi mentre ...

Regionemiliaromagna
giri-rituali-e-offerte-di-cibo-dei-bifolchi-alla-madonna-ss-del-monte
Giri rituali e offerte di cibo dei "bifolchi" alla Madonna SS. del Monte
Marta (VT), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

In occasione della Festa della Madonna SS. del Monte, che ha inizio all'alba del 14 maggio, dopo la "passata" per le vie del paese, l'arrivo alla chiesa delle diverse categorie secondo l'ordine prestabilito ("casenghi", "bifolchi", "villani" e "pescatori") e il pranzo rituale dietro la chiesa, ha...

Regionlazio
giri-rituali-e-offerte-di-cibo-dei-pescatori-alla-madonna-ss-del-monte
Giri rituali e offerte di cibo dei "pescatori" alla Madonna SS. del Monte
Marta (VT), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

In occasione della Festa della Madonna SS. del Monte che ha inizio all'alba del 14 maggio, dopo la "passata" per le vie del paese, l'arrivo alla chiesa delle diverse categorie secondo l'ordine prestabilito ("casenghi", "bifolchi", "villani" e "pescatori") e il pranzo rituale dietro la chiesa, han...

Regionlazio
giri-rituali-e-offerte-di-cibo-dei-villani-alla-madonna-ss-del-monte
Giri rituali e offerte di cibo dei "villani" alla Madonna SS. del Monte
Marta (VT), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

Il gruppo delle "villane" è il terzo ad effettuare "le passate" dopo i "casenghi" ed i "bifolchi". Il gruppo è aperto dal tamburino, seguito dai "ceri" e dai "villani" che gettano la ginestra ("maggio") sui presenti. I primi "villani" a sfilare sono i "signori" vecchi e nuovi che entrano con lo s...

Regionlazio
impedduzzatura-in-barbagia
Impedduzzatura in Barbagia
Orgosolo (NU), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

Un pastore regge un agnello morto, stringendogli la testa e orientandola in basso e sollevando contemporaneamente le zampe posteriori, in modo da appoggiare il corpo dell'animale su una gamba. Nel frattempo, un altro pastore attende in piedi, tenendo un agnello vivo per le zampe. I pastori sono a...

Regionsardegna
intervento-di-un-allevatore-nel-parto-di-un-vitello
Intervento di un allevatore nel parto di un vitello
Rosazza (BI), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

All'interno di una stalla un margaro aiuta una mucca sdraiata e adagiata sulla paglia a partorire. L'uomo, seduto a terra, lega all'altezza degli zoccoli le zampe anteriori del vitellino utilizzando una corda che fissa a un asse di legno con due manopole; poi tira l'asse facendo pressione con il ...

Regionpiemonte
intervento-di-un-allevatore-nel-parto-di-un-vitello-20679
Intervento di un allevatore nel parto di un vitello
Bagnolo Piemonte (CN), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

Una coppia di margari mette una cavezza alla vacca che deve partorire, in alpeggio. Il margaro lega la corda della cavezza ad un bastone di ferro, che ha precedentemente fissato nel terreno con una mazzetta, per bloccare l'animale durante il parto. Mette poi un'altra corda alle corna della vacca ...

Regionpiemonte
lavorazione-dei-cuori-della-madonna-ss-del-monte
Lavorazione dei "cuori" della Madonna SS. del Monte
Marta (VT), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

Dopo aver realizzato l'impasto con l'impastatrice (impasto composto da zucchero, olio, pasta lievita, anice strizzato messo a bagno nel liquore, acqua, farina, limone e vaniglia) le due esecutrici iniziano la lavorazione del "cuore" della Madonna SS. del Monte, che consiste di diverse fasi. Le du...

Regionlazio
lavorazione-dei-coglioni-di-mulo-di-norcia
Lavorazione dei coglioni di mulo di Norcia
Norcia (PG), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

All'interno del laboratorio dei fratelli Ansuini, tre norcini preparano i coglioni di mulo. Tale lavorazione è organizzata a catena di montaggio: un norcino inserisce all'interno dei budelli naturali un pezzo di lardo. Poi, attraverso un macchinario, riempie tali budelli con il macinato, ponendol...

Regionumbria
lavorazione-del-cornetto-di-matera
Lavorazione del "cornetto di Matera"
Matera (MT), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

Per la preparazione del cornetto il panettiere usa semola di grano duro rimacinata, acqua, lievito madre e sale. Prende tutti gli ingredienti e li dispone sulla spianatoia. Versa la farina a pioggia sino a formare una montagnola bianca. Con movimenti veloci procede ad aggiungere acqua, preriscald...

Regionbasilicata
lavorazione-del-lonzino-di-norcia
Lavorazione del lonzino di Norcia
Norcia (PG), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

All'interno del laboratorio dei fratelli Ansuini un norcino svolge le diverse azioni di preparazione del lonzino. Prima lavora e impila i lombi su un lato del tavolo, poi li ricopre su entrambi i lati con una spolverata di finocchio selvatico e li insacca in budello naturale. Infine li confeziona...

Regionumbria
lavorazione-del-pane-carasau-accensione-del-forno
Lavorazione del pane carasau: accensione del forno
Oliena (NU), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

Il forno per la cottura del pane viene alimentato da un fuoco tenuto a una temperatura costante. Una giovane donna si occupa di spostare le braci all'interno del forno con un utensile in ferro. Un’altra donna, più anziana, lega con uno spago dei ramoscelli freschi di lentisco per poi fissarli a u...

Regionsardegna
lavorazione-del-pane-carasau-conservazione
Lavorazione del pane carasau: conservazione
Oliena (NU), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

I fogli di pane carasau appena sfornati restano rigidi e croccanti. Una donna sovrappone i dischi biscottati adagiandoli su un supporto ligneo poggiato sul pavimento che funge da base. Si forma così una consistente pila di pane, pira de pane, che viene leggermente pressata in cima con un altro su...

Regionsardegna
lavorazione-del-pane-carasau-cottura
Lavorazione del pane carasau: cottura
Oliena (NU), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

Dopo aver aperto la prima piega del panno, detto sa tela, con il quale vengono coperte a strati le sfoglie di pasta, una donna con una pala in legno, sa pala de forru, introduce la prima sfoglia di pasta cruda nel forno riscaldato a fiamma viva (kokere a fogu crispu). Poi ripete la stessa operazi...

Regionsardegna
lavorazione-del-pane-carasau-preparazione-dell-impasto
Lavorazione del pane carasau: preparazione dell’impasto
Oliena (NU), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

L’impasto del pane viene lavorato in una grande madia rettangolare di legno,iscivu, da due donne, con energici movimenti delle braccia. Al fine di aumentare la pressione sulle due porzioni di pasta, che pian piano prende corpo, le donne usano i palmi delle mani, cariare, e anche i pugni chiusi, c...

Regionsardegna
lavorazione-del-pane-carasau-preparazione-della-sfoglia
Lavorazione del pane carasau: preparazione della sfoglia
Oliena (NU), Italia
Fonte: ICCD - Progetto PACI

In un ambiente domestico, predisposto per la produzione del pane, quattro donne e una bambina lavorano in cerchio, accovacciate sul pavimento. Colei che parrebbe la padrona di casa apre sa corbula (capiente cestino di asfodelo intrecciato) che racchiude i panetti di pasta lievitata, detti pani am...

Regionsardegna