Questo sito utilizza cookie tecnici per il tracciamento anonimo degli accessi. Utilizzando i servizi di questo sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni
Torna alla ricerca

Fonte: Granai della Memoria / Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo – UniSG
Categorie
Archivi storici
Archivio:
Casa di Riposo Asti
Autori:
Chiara Pisano, montaggio di Alberto Meneghel
Asti

Gianpiero Guazzellino

Gianpiero Gauzzellino, nato ad Asti nel 1948, è stato intervistato per i Granai della Memoria nel 2013, nella casa di riposo dove oggi risiede, nella sua città natale. Il signor Gianpiero racconta della sua famiglia e della sua infanzia, trascorsa con la sorella a casa della nonna materna, in quanto i genitori, padre tornitore e madre dipendente della Saclà, lavoravano dal lunedì al sabato. Prima di poter finire le scuole medie, Gianpiero comincia a lavorare come idraulico per un’azienda che lascerà solamente per andare in pensione: durante l’ intervista racconta il suo primo giorno come apprendista e descrive le abitazioni, in continua evoluzione, nel periodo del boom economico. Gauzzellino racconta anche i suoi passatemi della gioventù: l’andare a funghi nei castagneti del Piemonte con il padre, la passione per il teatro e la lirica trasmessagli dai nonni e le canzoni di Adriano Celentano e Mina. Da qualche anno Gianpiero risiede nella casa di riposo della città di Asti, dove racconta di aver trovato, oltre alla serenità dopo un brutto periodo, anche l’ amore: nel 2011, all’età di 63 anni, si è infatti sposato con Maria, anche lei ospite dell’ istituto, a dimostrazione del fatto che non è mai troppo tardi per trovare l’ amore.

Asti (AT), IT Regionpiemonte
Geolocalizzazione: