Questo sito utilizza cookie tecnici per il tracciamento anonimo degli accessi. Utilizzando i servizi di questo sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni
Torna alla ricerca

Fonte: Atlante delle Feste Popolari del Piemonte / UniSG

Calendimaggio

Nella festa del Calendimaggio “fanciulle danzanti cantano intorno all’albero del Maggio, il Maj. Ecco una canzone di maggio di Montiglio:

- Entruma an tis palasi / ca fasa bel entré /ciamuma la padruna / sa lòl lase canté

Ritornello: Ò ben vena Mag / ò ben sia al meis ad Mag

- Si vòri nen cherdi / che al Mag sia ruvà / surtì fòra di casa / lu veghi qui piantà

- Vardé si la spusa / ca l’ha la culana al còl / chi sa chi a l’à dunaila / sarà al so cunfòrt

- Vardè si la spusa / ca l’ha l’anel al di / chi sa chi l’ha dunailò / sarà al so marì

- Ò dì vui padruna / padruna del castel / andé pié la ciau dal còfu / dunene in bel bindel

- Ò dì vui padruna / padruna dal pulé / dunemi iòvi freschi / e i queis lasei ste

- Vardè si, la puncia / la puncia dis del pin / e ié in bambin cun le manine larghe / cal speta i quattrin

E se la padrona di casa non offre: Ò di vui padruna / a de ca iei dami nen / preguma la Madòna / cau fasa cruvé i denc.

(Entriano in questo palazzo / e ci sia permesso un facile ingresso / chiediamo alla padrona /se vuole lasciarci cantare. / Oh ben venga Maggio / e sia un bel Maggio. / Se non volete credere / che Maggio sia arrivato / uscite fuori di casa / lo vedrete qui piantato. / Guardate qua la sposa / che ha una collana al collo / chissà chi gliela avrà donata / sarà il suo conforto / Guardate qua la sposa / che ha l’anello al dito / Chissà chi glielo avrà donato / sarà suo marito. / Sentite voi padrona / padrona del castello / andate a prendere le chiavi del cofanetto / dateci un bel nastro. / O voi padrona / padrona del pollaio / dateci uova fresche / quelle marce lasciatele stare. / Guardate qui la punta / la punta di questo pino / c’è un bambino con le mani aperte / che aspetta dei quattrini. / O voi padrona / poiché non ci avete dato niente / pregiamo la Madonna / che vi faccia cadere i denti)” (Gallo Pecca, 1987, pp. 317-318).

MONTIGLIO MONFERRATO (AT), Italia Regionpiemonte
Geolocalizzazione: